Chiesa della S.S. Trinità e di Maria Assunta

Home  /  Comune Di Forano  /  Scheda
×Informazioni

Piazza Vittorio Emanuele, 26
Forano (RI)
Indicazioni su Google Map →

La Chiesa della Santissima Trinità fu costruita a spese del duca Luigi Strozzi tra il 1675 e il 1682 e donata alla popolazione in cambio dei diritti sulla vecchia Chiesa di S. Maria (detta anche del Transito), datata 1313 e situata nel borgo vecchio accanto al Palazzo Baronale. Era infatti intenzione del Duca alleggerire la zona circostante il palazzo e proporre un nuovo sviluppo urbanistico del borgo oltre la porta principale, là dove appunto sorge ancora la parrocchiale.
L’edificio, recentemente restaurato, rappresenta ancora oggi uno dei monumenti più importanti del paese. La sua costruzione costò più di dodicimila scudi e venne edificata grazie anche all’apporto del materiale di costruzione recuperato dal vicino castello di Colle Nero oramai disabitato. La chiesa è sotto la protezione della Soprintendenza dei Beni Ambientali e Architettonici del Lazio. A seguire la descrizione della chiesa da parte della Soprintendenza alle Gallerie e alle Opere d’Arte (1930):
“La facciata è stata costruita con mattoni a vista , a due piani: nel piano inferiore si apre il portale d’ingresso con stipiti e architrave coronato da un timpano curvilineo, parte in travertino, parte in calce. Nel piano superiore si apre una finestra centinata. L’edificio è coronato da un frontone triangolare. L’interno è a una navata con tre cappelle per lato, aprentisi con arco a pieno centro. Termina con abside semicircolare, ed è coperta con volta a crociera. Le pareti sono intonacate e gli altari in muratura”.
Nel 1939 l’antico altare maggiore venne sostituito da quello in marmo costruito su progetto dell’ing. Filippo Sneider in sostituzione di quello antico in muratura. Proprio sull’altare è possibile ammirare il quadro commissionato da Luigi Strozzi a Girolamo Troppa per celebrare l’inaugurazione della chiesa parrocchiale. Nel dipinto, firmato Hieronimus Troppa faciebat – 1682, viene raffigurata l’incoronazione della B.V. Maria Assunta in cielo e, in basso, le immagini de santi Girolamo e Antonio. L’opera dell’artista sabino è di grande aiuto anche nella ricostruzione dell’evoluzione architettonica del paese: ai piedi della Vergine è infatti conservata l’unica immagine di Forano ancora esistente così come doveva essere alla fine del XVII sec.

+Gallery
+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 7 aprile 2016

Autore:

Categoria: Comune Di Forano

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento