Palazzo Mariotti Solimani

Home  /  Comune di Magliano Sabina  /  Scheda
×Informazioni

L’antico palazzo Solimani,  poi Mariotti Solimani, attiguo al Seminario Vescovile, è di gradevole architettura ed uno dei più considerevoli di Magliano Sabina: fu ampiamente restaurato dal celebre architetto Alberto Calza Bini senatore del Regno.

La famiglia Mariotti già antica in Perugia, esule da questa città nella metà del ‘500 alla caduta dei Baglioni, esercitò ininterrottamente le più elevate magistrature e fu primaria in Magliano Sabina.

Le prime notizie sulla famiglia Solimani si hanno nell’anno 1316 quando Petrus Berardi Solimani compare in una controversia tra i cittadini di Aspra (Casperia) e il Vicario Generale di Sabina. Silvano e Mario Solimani risultano tra gli otto cittadini incaricati di redigere la “riformazione” degli Statuti della città di Magliano avvenuta nel 1575 e pubblicata nel 1594. Le armi Solimani sono intarziate nel marmo dell’altare dei Mariotti nella Cattedrale della Sabina, S. Liberatore. Anna Solimani, sposa nel 1720 di Angelo Antonio Mariotti, e fu l’ultima della sua famiglia.

 

+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 1 febbraio 2018

Autore:

Categoria: Comune di Magliano Sabina

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento