S. Stefano

×Informazioni

Via della Parrocchia, 2
Montopoli di Sabina (RI)
Indicazioni su Google Map →

Secondo la tradizione la chiesa di S. Stefano a Montopoli di Sabina è stata, nel periodo dell’incastellamento tra il X e l’XI secolo, il primo luogo di culto all’interno di quello che oggi chiamiamo Centro Storico, e che all’epoca si andava formando con le povere case dei servi della gleba.

In seguito la chiesa di S. Stefano sarebbe stata dedicata a San Bonaventura, poi alla Buona Morte e infine trasformata in un negozio, oggi chiuso. La modifica del titolo della chiesa si sarebbe in parte riflessa anche sulle case  circostanti, e l’iniziale Contrada S. Stefano è divenuta poi Contrada S. Bonaventura e oggi Via S. Bonaventura. Il termine contrada – che deriva dal latino cum strata, cioè lastricata – ci rivela già all’epoca una certa solidità sociale ed urbanistica del paese.

Nella visita pastorale del 1343, è citata la “chiesa aripresbiterale di S. Stephanus de Montopulo”, soggetta alla signoria farfense.

+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 12 maggio 2016

Autore:

Categoria: Comune di Montopoli di Sabina

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento