Municipio Piazza Martiri della Libertà Poggio Mirteto (RI)

Home  /  Comune di Poggio Mirteto  /  Scheda
×Informazioni

Piazza Martiri della Libertà
Poggio Mirteto
Indicazioni su Google Map →

L’edificio originario risale alla fine del Cinquecento, ed aveva solo due piani; poi, nei primi anni del Settecento venne aggiunto un piano e ancora un altro alla fine dell’Ottocento. Sono ancora evidenti i vari periodi di ristrutturazione: il piano terra e il secondo rappresentano la costruzione originaria tardo-cinquecentesca, mentre le bugnature e le teste leonine risalgono probabilmente ad un rifacimento del Seicento. Al terzo piano due scudetti ai lati della finestra centrale sono stati realizzati negli anni ’20, quello di destra contiene lo stemma comunale. A sinistra del balcone vediamo la lapide in memoria di Vittorio Emanuele II , “Padre della Patria”. A destra del balcone c’è la lapide commemorativa dei caduti delle guerre di indipendenza dal 1848 al 1877. Altre lapidi ci ricordano : la commemorazione di Andrea Costa, promotore di moti insurrezionali, anarchico e seguace di Bakunin, fu inoltre tra i fondatori del Partito dei Lavoratori Italiani. La lapide in basso a sinistra,  Felice Cavallotti e Matteo Renato Imbriani che nel 1898 affermavano nuovi ideali di libertà.

Ai lati della balaustra del balcone al secondo piano , vi è una sola palla di marmo, l’altra è andata distrutta; da qui il nome di Pallarotta dato ad uno degli spazi dove sorgeva la vetreria. All’interno del palazzo sul pianerottolo della prima rampa di scale,, è infissa sulla parete una lastra di calcare che è il più antico stemma esistente di Poggio Mirteto, datato 1689; la dicitura LETTER- LA POSTA doveva indicare non l’attuale servizio postale , ma la “posta dei cavalli”.

+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 12 aprile 2016

Autore:

Categoria: Comune di Poggio Mirteto

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento