Piazza Martiri della Libertà

Home  /  Comune di Poggio Mirteto  /  Scheda
×Informazioni

Piazza Martiri della Libertà
Poggio Mirteto (RI)
Indicazioni su Google Map →

Questa bella piazza rappresenta il centro sociale e commerciale di Poggio Mirteto. Nel 1610 vennero pose le basi per il suo futuro assetto urbanistico via via ampliate e modificate, come gli edifici i quali vennero alzati di un piano sotto la spinta demografica. La definizione urbanistica continuò con la costruzione del muro di sostegno verso Rio Sole e il livellamento stradale del 1893.

Il monumento ai caduti al centro della piazza, inaugurato il 9 agosto 1926 è opera dell’architetto Balestrieri. Sull’ edificio, al n. 34 , una lapide commemorativa ci racconta il soggiorno di Anita Garibaldi, ospitata incinta al quinto mese  a casa Lattanzi. Garibaldi volle restare con i suoi uomini in località Valle Tonda-Rio Sole, dove è stato eretto il piccolo monumento vicino alla stazione degli autobus. Un’altra lapide ricorda i Poggiani caduti nelle guerre risorgimentali al seguito di Garibaldi. Altre lapidi ricordano il bombardamento di mortai sui civili del 1944 ed i caduti della seconda guerra mondiale.

Dove ora si trova l’edicola dei giornali, venivano innalzati i patiboli per le decapitazioni dei condannati a morte. L’ultima esecuzione avvenne nel 1844, quando vennero uccisi Bartolomeo Di Pietro di anni 28, e Giovanni Gerardi di 25, condannati per l’uccisione di un monaco di Roccantica. L’esecuzione avvenne per mano del famoso boia “Mastro Titta”.

Sulla facciata del numero civico 63, interessante meridiana, su cui si legge: “NARDI POSUIT”, essendo stata impiantata nel 1889 da Ercole Nardi, studioso e storico locale.

+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 12 aprile 2016

Autore:

Categoria: Comune di Poggio Mirteto

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento