Verso il monte Tancia in Mountain Bike

×Informazioni

Punto di partenza: Bocchignano

  • Distanza da Roma: 45 km
  • Lunghezza: 28 km
  • Ascesa totale: 880 m
  • Quota massima 820 mslm
  • Tempo di percorrenza 2h 20m

Scarica la mappa dell’itinerario in formato PDF

DESCRIZIONE

Itinerario di media difficoltà nei monti Sabini, tra Salisano e Poggio Catino, passando per il monte Tancia. Il percorso si alterna tra sterrato e asfaltato, ma poco frequentato.

COME ARRIVARE

A Bocchignano si arriva percorrendo la Salario sino al km 35,9, poi si gira per Poggio Mirteto (Sp 313). Al km 10,2, località Colonnetta, si svolta a destra (Sp 42) indicazioni per Salisano. Superata la località Granari, in direzione Farfa, al km 14 si svolta a sinistra per Bocchignano.

ITINERARIO

Km 3,0 – 391 mslmKm 0,0 – 175 mslm
Il punto di partenza è il bivio sulla provinciale per Salisano in corrispondenza di una chiesa. Si imbocca la sterrata in salita – via piedimonte – a destra della chiesa che sale verso S. Valentino di Poggio Mirteto
Km 0,6 – 245 mslm
Si prosegue sulla sinistra in salita alternando ripide rampe cementate a tratti di sterrato. Al km 1 si supera un cancello
Km 1,1 – 285 mslm
In corrispondenza di una casa si prosegue tenendo la sinistra
Km 2,6 – 364 mslm
Al bivio si gira a sinistra su asfalto

Superata una ripida rampa si incrocia un’altra strada e si gira a destra. Dopo 900 m in corrispondenza di una brusca curva a destra, l’asfalto lascia il posto allo sterrato che sale nel bosco

Km 6,1 – 636 mslm
Si incontra un bivio caratterizzato da un grosso cartello in legno illeggibile. Si continua sulla destra
Km 7,3 – 634 mslm
Al bivio si prosegue sulla sinistra

Km 7,6 – 648 mslm
In località “Casale Ferri” si incontra un’altra sterrata. Si prende a sinistra e si pedala per 1 km su buon fondo pianeggiante

Km 8,7 – 626 mslm
Giunti sulla strada provinciale si gira a destra su asfalto. Nel primo km si affrontano alcuni saliscendi. Superato un ponticello – dove è possibile fare una deviazione a piedi alla grotta di S. Michele (15 min) – la pendenza si fa sentire

Km 11,7 – 784 mslm
Arrivati alla sella, punto più alto della giornata, si gira a destra su sterrato passando accanto all’antica Osteria del Tancia, oggi riadattata ad ostello. Come scritto sui cartelli da qui passava, fino al secolo scorso, una importante via di comunicazione

Km 12,1 792 mslm
Al bivio si prende la sterrata di destra. Si guadagna ancora quota per poi iniziare la lunga discesa verso Salisano. Si passa accanto ad un casale con area attrezzata e si entra nel bosco. Verso il paese si incontra nuovamente l’asfalto
Km 19,2 – 416 mslm
All’incrocio si tralascia di entrare in paese e si gira a sinistra in discesa

Km 19,7 – 389 mslm
Arrivati sulla provinciale si gira a destra. In 8 km si ritorna velocemente a Bocchignano. Volendo evitare il traffico di camion, particolarmente pesante nei giorni feriali, conviene deviare come appresso descritto
Km 22,1 – 291 mslm
Si lascia la provinciale e si gira a sinistra su via roccabaldesca in discesa

Km 22,2 – 288 mslm
Dopo pochi metri girare a destra su via rocca. Un paio di ripide discese ci portano nella piana

Km 25,9 – 112 mslm
Si ritrova la strada principale. Si gira a destra e in leggera salita si ritorna a Bocchignano in un paio di km

 

(si ringraziano Paolo e Gino per il loro prezioso contributo)

+Gallery
+Elementi Correlati
+Meta dati

Pubblicato: 27 aprile 2016

Autore:

Categoria: Itinerari Naturalistici

Tags:

+Commenti

Lascia un Commento